fbpx
Articoli filtrati per data: Aprile 2020 - Mutuetto
Sabato, 25 Aprile 2020 09:38

Sospensione mutuo regole generali

Belli de Casa,

Vi riporto qui a beneficio di tutti i requisiti di accesso al Fondo per richiedere la sospensione del mutuo:

➡️ Sospensione dal lavoro per almeno 30 giorni lavorativi consecutivi, anche in attesa dell’emanazione dei provvedimenti di autorizzazione dei trattamenti di sostegno del reddito: requisito introdotto dall’articolo 26 del dl 9/2020, in via strutturale. Non c’è quindi bisogno, ad esempio, che sia già stata approvata la cassa integrazione. Deve però sussistere la sospensione dal lavoro di almeno 30 giorni.

➡️ Riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni lavorativi consecutivi, pari al 20% dell’orario complessivo, anche in attesa dell’emanazione dei provvedimenti di autorizzazione dei trattamenti di sostegno del reddito: anche questo è un novità strutturale introdotta dal sopra citato dl 9/2020.

➡️ Riduzione media giornaliera del fatturato del lavoratore autonomo e libero professionista superiore al 33% in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020, oppure nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e il 21 febbraio, rispetto all’ultimo trimestre 2019, in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività a causa dell’emergenza Coronavirus: questo requisito non è invece strutturale, ma si applica solo fino al prossimo 17 dicembre 2020. E’ stato introdotto al Cura Italia (articolo 54, comma 1, lettera a, dl 18/2020).

➡️ Cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato: questo requisito, e tutti quelli che seguono, erano già previsti dalle precedenti regole.
Cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato.
Cessazione dei rapporti di lavoro parasubordinato, o di rappresentanza commerciale o di agenzia
morte o riconoscimento di grave handicap ovvero di invalidità civile non inferiore all’80%.

Occhio che bisogna inoltre essere in un possesso dei seguenti altri requisiti:

➡️ L’immobile deve essere adibito ad abitazione principale;
il mutuo contratto non può esser superiore a 250mila euro;
il mutuo deve essere in ammortamento da almeno un anno al momento della presentazione della domanda;

➡️ L’evento che dà diritto alla sospensione deve essersi verificato nei tre anni precedenti alla richiesta.

➡️ Se, al momento della presentazione della domanda, il titolare del mutuo è in ritardo nel pagamento delle rate, il ritardo non deve essere superiore a 90 giorni consecutivi;

➡️ In caso di mutuo cointestato a due o più persone, la sospnsione si applica anche se uno solo dei mutuatari ha subito uno degli eventi che danno diritto all’agevolazione. Il mutuatario che subisce l’evento e sottoscrive il modello di domanda può dichiarare, sotto la propria responsabilità, di agire anche in nome e per conto di uno o più cointestatari e/o garanti impossibilitati alla sottoscrizione della domanda per ragioni collegate all’emergenza COVID-19;

➡️ In caso di morte del mutuatario, la domanda può essere presentata dal cointestatario del mutuo o dall’erede subentrato nell’intestazione del mutuo che risulti in possesso di tutti i requisiti di cui al punto A del modulo di domanda (l’erede che presenti la domanda dovrà avere accettato l’eredità e trasferito nell’immobile oggetto del mutuo la sua residenza).

Coraggio belli, #andràtuttobene ?

 

 

articolo del 25 aprile 2020

Pubblicato in K2 Blog
Mercoledì, 22 Aprile 2020 14:10

Tutto e subito

ATTENZIONE, COMUNICAZIONE VALIDA SOLO PER DIPENDENTI PUBBLICI E STATALI CHE STANNO ANDANDO IN PENSIONE,
TI CONSIGLIO DI LEGGERE TUTTO SE SEI TRA QUESTI!



Lo Stato Italiano ti paga la liquidazione quando gli pare e la Cassazione gli da anche ragione

 

 www.cortecostituzionale.it 2020.04.22 16 19 37






Sono già parecchie le persone che stanno aspettando il bonifico per le loro spettanze del TFS (trattamento fine servizio) che cercano invano informazioni nonostante i tempi siano abbondantemente scaduti.

 

 



ASPETTA ASPETTA CHE TANTO HANNO PURE RAGIONE

 







Vediamo come affrontare serenamente il primo giorno di pensione anche se non sai quando l’INPS ti farà il bonifico del tuo TRATTAMENTO FINE SERVIZIO da qui a 4 anni.

 

Hai paura che andare in pensione ti faccia diventare povero e già ti vedi a rovistare nei cassonetti ??

 

Conosco bene il tuo stato d’animo e ti posso garantire che con il nostro servizio TUTTO E SUBITO avrai la tua vita da pensionato che hai immaginato per anni mentre eri immerso dalle scartoffie al lavoro.



 Innanzitutto cerchiamo di capire precisamente  cos’è sto cacchio de TFS;

 

come direbbe il ragionier Fantozzi: DICESI TFS :) …………

 

il TfS altri non è che il TRATTAMENTO FINE SERVIZIO, in molti lo conoscono come TFR ma la maggior parte dei comuni mortali lo hanno da sempre chiamato LIQUIDAZIONE.

 

Di cosa stiamo parlando?

 

se sei un dipendente ti sarai accorto che quando leggi la busta paga o il cud ci sono differenze sostanziali tra la retribuzione lorda e quello che ti arriva sul conto con il bonifico, che poi sarebbe il tuo stipendio, tra quelle voci lorde ci sta pure il TFS che è un accantonamento che l’azienda fa per te per ogni mese che lavori.

 

Si, c’hai capito poco, in pratica è un DINDAROLO (salvadanaio per chi legge da fuori Roma) che l’azienda riempie per te ogni mese e che poi deve liquidarti ( te deve da li sordi ) quando smetti di lavorare con loro, sia in caso di licenziamento volontario che pensionamento.

 

Gajarda sta cosa, in pratica lavori 40 anni e quando finisci ti ritrovi un gruzzoletto da parte che ti permette di programmare ed affrontare serenamente la nuova vita da pensionato.

 

Fino a qualche anno fa era facile, facevi domanda di pensione, arrivava quel giorno e ti davano i soldi tuoi (rompevano il dindarolo) che si aggirano approssimativamente ad uno stipendio per ogni anno lavorato, quindi parecchi soldi.

 

Al primo giorno di pensione ti ritrovavi un sacco di soldi e potevi decidere di fare quello che volevi; estinguere il mutuo di casa, comprare la casetta al paese, aiutare i figli, spenderli per i tuoi passatempi, canne da pesca e barca compresi, ricomprare tutti i mobili alla tua signora, mettere quel biliardo professionale nella sala hobbies.

 

Bada bene che il TFS (TRATTAMENTO FINE SERVIZIO) è erogato per chi è stato assunto prima del 01/01/2001 (che annata quella! ) .

 

E per quelli assunti dopo ? ( immagina come risponderebbe CETTO LAQUALUNQUE) 

 

Nooooo stai sereno, da quel giorno ha solo cambiato nome e si chiama TFR TRATTAMENTO FINE RAPPORTO .

 

Sei a conoscenza di quanto andrai a prendere di pensione?

 

Di quanto si discosta dall’attuale stipendio?

 

So bene che un dipendente sta una vita a farsi i conticini ed a progettare  il momento in cui andrà in pensione, spesso nel cammino lavorativo si è acceso un mutuo ben sapendo che con la liquidazione lo avremmo voluto estinguere in modo da affrontare serenamente la vecchiaia con una pensione che è molto ridotta rispetto allo stipendio.

 

Lo stato cosa ha fatto?

 

Ha cambiato modo di pagare il TRATTAMENTO FINE SERVIZIO ed ora rischi di andare in pensione senza avere i soldi necessari per estinguere il tuo mutuo o gli altri impegni che hai in corso e di dover affrontare un periodo dove oltre a dover stringere la cinghia non sarai padrone di poter offrire un gelato ai nipotini.

 

QUANTO è FRUSTRANTE QUESTO PENSIERO?




COSA TI OFFRE L’ENTE PENSIONISTICO CON IL TFS: 

Con il “TRATTAMENTO FINE SERVIZIO“  l’ente pensionistico ti rimborserà in questo modo l’importo che ti spetta:  in un’unica soluzione se l’ammontare complessivo lordo è pari o inferiore a € 50.000,00;

 

 in due tranches annuali se l’ammontare complessivo è superiore a € 50.000,00 e inferiore a € 100.000,00, la prima di € 50.000,00 e la seconda del residuo; in tre rate annuali se l’ammontare complessivo è superiore a € 100.000,00, la prima e la seconda di € 50.000,00 e la terza pari all’importo residuo.

 

 Questo è lo schema delle rateizzazioni con le quali ti verranno restituiti i soldi che hai maturato attraverso lunghi anni di lavoro.

 I tempi che dovrai attendere per averli vanno da un minimo di 12 mesi a 48 mesi.



Ce stai a crede che te lo pagheranno puntualmente?

 

lo sai quanti debiti lo Stato paga puntualmente?

 

Prova ad immaginare quante domande si fanno ogni anno di pensionamento?

 

E quelle de quota 100 nun ce le mettemo?



 COSA POSSIAMO OFFRIRTI NOI CON IL NOSTRO PRODOTTO TUTTO E SUBITO  

 

( MIO NONNO LO AVREBBE CHIAMATO POCHI MALEDETTI E SUBITO, MA SICCOME SO PIù BONO DE MI NONNO TE LI DAMO PRATICAMENTE TUTTI FINO A 300MILA EURO, tranne qualche spiccioletto che rimane in tasca alla banca che ci offre questa possibilità)

 

Attraverso TUTTO E SUBITO,  i dipendenti statali e pubblici che hanno raggiunto la pensione possono ottenere SUBITO sull’unghia  i soldi della loro liquidazione.

 

 Il prodotto “TUTTO E SUBITO” infatti arriva a rimborsare fino a 300.0000,00 euro IN UN’ UNICA SOLUZIONE e in tempi brevissimi, offrendoti la possibilità di richiedere tutto l’importo maturato oppure un importo specifico. 

 

La somma anticipata non verrà trattenuta dalla pensione poiché verrà rimborsata ratealmente dall’ente pensionistico, che poi sarebbe mamma INPS.

 

TUTTO E SUBITO  è un prestito personale a tasso fisso destinato a dipendenti statali e pubblici che sono in attesa di riscuotere i crediti maturati a tassi di interesse bassissimissimi.

 

L’importo massimo erogabile attraverso TUTTO E SUBITO  è di € 300.000,00.



Si, va bene, ma tu che scrivi chi sei?

 

Da dove vieni?

 

Sei un consulente qualificato o un chiacchierone da bar?

 

Per chi lavori?



Prima di finire lascia che presenti per qualche riga chi sono, perchè ti scrivo e quanto sono qualificato per permettermi di consigliare te con 40 anni di lavoro sulle spalle ed un esperienza di vita da vendere.



sono un collaboratore di EUROANSA SPA 

( euroansa.it)

 

La società è nata nel 2004, nel 2012 è stata iscritta all’Oam (Organismo Agenti e Mediatori) che è un organismo di controllo per chi fa il lavoro di consulenza e mediazione del credito .

 

Attualmente Euroansa si avvale della collaborazione di oltre 500 consulenti del credito.

 

Nel 2019 ha fatto erogare alle banche convenzionate (oltre 20 banche hanno scelto di lavorare con noi) oltre 1 miliardo di Euro, se preferisci 1.000.000.000,00 di Euro. 

 

Abbiamo aiutato solo quest’anno circa 11000 famiglie a comprare la nuova casa o a prendere il finanziamento che serviva per migliorare la propria vita.

 

Abbiamo superato i 200 mila clienti dalla nostra nascita.

 

Immobiliare.it ci ha scelto come partner entrando con una quota nella società. 

 

Siamo la prima ed unica società italiana a poter fare una consulenza CERTIFICATA iso 

 

Ti Basta ?

 

Magari ti basta pure, ma non ti ho detto nello specifico chi sono e come opero.

 

Euroansa insieme ai suoi due collaboratori Gianluca D’urso e Pasquale Biagi che online trovi sul nostro sito www.mutuetto.it  oppure, se preferisci leggere cosa dicono i nostri clienti:

https://www.facebook.com/pg/mutuetto/reviews/?ref=page_internal

 

Abbiamo lanciato un nuovo progetto per raggiungere e gestire al meglio i nuovi ed i clienti passati che si chiama PER PRESTITI EUROANSA ROMA ed io che scrivo faccio parte di questo nuovo progetto.

 

In quattro parole abbiamo scelto di fare un corso ed addestrare dei giovani ragazzi da inserire nel mondo del lavoro supportandoli sia con la nostra ventennale esperienza sia da un software innovativo, che Euroansa ha inventato e programmato, che serve per calcolare il reale impatto del nuovo finanziamento sulla vita delle persone, sia esso un mutuo che un prestito.

 

Nell’ultimo anno ho studiato e mi sono formato con loro, mi hanno seguito per conseguire tutte le abilitazioni di legge ed oggi sono pronto a servirti con tutte le nuove armi della società e l’esperienza dei Mutuetti.



Abbiamo messo a punto un nuovo servizio che si chiama TUTTO E SUBITO di cui qualcosa ti ho spiegato sopra, ed aggiungo che ….




TUTTO E SUBITO  non è solo un finanziamento ma un pacchetto di servizi ad alto impatto sulla gestione finanziaria familiare.

 

Se deciderai di lasciarmi i tuoi dati qui sotto al form avrai diritto, oltre che ad avere un appuntamento col sottoscritto, ad una serie di servizi che rimarranno OMAGGIO anche se deciderai di non richiedere il finanziamento per la liquidazione per i prossimi 3 mesi :

 

  tuttoesubito






 Questo prodotto non prevede polizze assicurative né spese di istruttoria e può essere richiesto anche se si hanno in corso altri finanziamenti.

 

 Per avere un preventivo bastano pochi documenti: 

 

  • documento d’identità;
  • tessera sanitaria;
  • prospetto di liquidazione TFS.
Iscriviti per ricevere la Tua consulenza Gratuita ed i futuri aggiornamenti

Vieni a conoscere come avere in tasca i soldi della tua liquidazione in pochissimi giorni invece che aspettare le calende greche dei tempi Statali.

 

Non lasciare che qualcuno ostacoli o rallenti quello che hai in mente di realizzare con e per la tua famiglia.



  





Purple SWOT Analysis Chart





P.S.

Devi sapere che anche noi non abbiamo risorse illimitate né di tempo né di voglia di fare beneficenza quindi gli omaggi nell’offerta che hai letto sopra saranno validi solo per i primi 100 che faranno richiesta di finanziamento nel 2020.

LA NOSTRA NEWSLETTER VERRà MESSA IN VENDITA DAL GIORNO 1 GIUGNO 2020 AL PREZZO DI EURO 300 ANNUI 

 

Il numero di ogni richiesta verrà aggiornato nelle nostre pagine sui social e nelle email che manderemo a quei fortunati che si iscriveranno alla mailing list.

 

CHE COSA ASPETTI, LASCIA I TUOI DATI!

Iscriviti per ricevere la Tua consulenza Gratuita ed i futuri aggiornamenti

Vieni a conoscere come avere in tasca i soldi della tua liquidazione in pochissimi giorni invece che aspettare le calende greche dei tempi Statali.

 

MA NON FINISCE QUI:

 

OFFRIAMO AI 100 FORTUNATI 2020 UN COUPON SCONTO SULLE PROVVIGIONI DI 500 EURO PER LORO ED I LORO AMICI CHE NELL’INTERO ANNO SOLARE FARANNO RICHIESTA DI MUTUO IPOTECARIO CON NOI O COI NOSTRI COLLEGHI DI PRESTITI EUROANSA ROMA E MUTUETTO.IT,

 

inoltre daremo sempre a loro una garanzia sul servizio TUTTO E SUBITO 

SE ENTRO 30 GIORNI LAVORATIVI DAL RICEVIMENTO DELLA DOCUMENTAZIONE COMPLETA L’ANTICIPO TFS NON VENGA EROGATO GLI PAGHEREMO 200 EURO DI PENALE.

 








fonti :

https://www.organismo-am.it/ 

euroansa.it 

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=49984#h2heading31001

Iscriviti per ricevere la Tua consulenza Gratuita ed i futuri aggiornamenti

Vieni a conoscere come avere in tasca i soldi della tua liquidazione in pochissimi giorni invece che aspettare le calende greche dei tempi Statali.

Pubblicato in K2 Blog
© 2018 Mutuetto. Tutti i diritti riservati. Powered by Altemica