Cerca

Il Sign. Passaguai ha pescato imprevisti… e tu?

La TEMPESTA PERFETTA nella RICHIESTA DI MUTUO

Come spendere un patrimonio in gastroprotettori in 120 giorni grazie agli imprevisti che capitano a tanti per la famosa legge di Murphy (quando te deve di sfiga, sta tranquillo che esagera)Ovvero; LA FAMIGLIA PASSAGUAI COMPRA CASA AL FIGLIO.

Sembrava facile a febbraio quando ci siamo conosciuti, figlio dipendente con risparmi e genitore garante con casa di proprietà ed entrambi liberi da impegni. Tutto okkappa, pratichetta facile facile (#bellidecasa pensai, e chi ve c’ha mannato! Rigore a porta vuota). 

MA la vita ti regala 3 mesi e passa gajardi e pieni di IMPREVISTI E CONTRATTEMPI che hanno messo a rischio risparmi, coronarie, pajata, nervi ed equilibrio psicologico di clienti e mediatore che Vasco co la sua vita spericolata oltre a spicciacce casa ce stira pure le camicie e da una rasata al prato.

Ma riavvolgiamo il nastro de sto film; giornata fredda e piovosa de metà FEBBRARO ( da calendario Romanese ) stai facendo un giro per adempimenti vari con la tua amica ed ex collega che se porta dietro un bel pancione de 7 mesi ( la pupa mentre ci eravamo persi di ufficio ha pensato bene di sposarsi e rimanere incinta di un bel pupone che poi, manco a fallo de proposito è nato il giorno del mio compleanno ndr) che je squilla quer maledetto telefono; una sua cliente ha pensato bene de chiamarla perché il padre e la madre hanno deciso di aiutare il piccolo de casa a comprassela una casa con il chiaro intento de sbolognallo.

Siamo neanche a 5 minuti di macchina, stiamo per finire i giri e piove che Dio la manda, che famo, ce passamo subito? Ho piacere di rivederli. Madonna mia, ma proprio adesso? Abbiamo preso acqua e freddo tutto il giorno, so le 19 e 37 je rompemo le scatole.

Lo sai come m’ha convinto? Co una frase magica; LA MAMMA CUCINA BENISSIMO, specialmente la cacciagione. Hai capito giusto, tempo 3 minuti e stavamo ar citofono. Caffè baci e abbracci e dopo mezzora usciamo da li con invito a cena e pratica di mutuo portata a casa.

La pratica è facile facile, il ragazzo lavora tempo indeterminato, risparmiatore, i genitori vecchio stampo di quelli che ne fanno sempre de meno, ottimi lavoratori e con la FAMIGLIA come primo valore, come la COSTITUZIONE ITALIANA vorrebbe.

Non pensavano di comprare, ma si è liberato un un’appartamento nella palazzina dove ha comprato la sorella e non vogliono perdere l’affare. Hanno giusti i risparmi che gli permettono di chiudere l’affare con 140 mila di mutuo. Poi tra spese e trasloco i soldi so belli che finiti, quindi i 140 so FONDAMENTALI, Ma LE PRATICHE NUN SO MAI FACILI.

Ricapitolando

Quindi ricapitolando famiglia de quelle che te ne innamori appena citofoni, oramai anche AMICI della mia collega e tutti i requisiti, puoi fare solo brutta figura. Ma io so Mutuetto, questa è un rigore a porta vuota. Menomale che la vita lo sa che ci sono persone che ti entrano nel cuore ❤ e quindi comincia subito a rompe le palle nel paniere ?? ( me sa che erano uova, ma va be’ mo nun me ricordo).

Raccogliamo i documenti e presento la pratica con l’idea di avere una delibera facile nel giro di 10 giorni. Richiesta di mutuo 140 mila euri. Ti chiamano dalla banca e ti dicono “Gianluca, abbiamo cambiato procedura, adesso le cose saranno molto più veloci“. Wow penso io anvedi che fortuna? faccio prima e pure bella figura; morale della favola, dopo 20 giorni che sollecitiamo una risposta perché la venditrice vuole sbrigarsi a fare il compromesso veniamo a sapere che i nuovi uffici la pratica se la so proprio persa. 

Ergo chiamo #supermutuetto che da bravo rompicoglioni professionista si incazza e comincia a chiamare tutto il management della banca, oramai anche negli uffici europei sanno della nostra pratica. In men che non si dica la pratica viene DELIBERATA …. yeeee ?? tutti felici, arriva la mail con la delibera e ci hanno deliberato 134 mila invece di 140 perché oltre a velocizzare e perdersi le pratiche hanno anche cambiato modo di fare i conticini loro. 

E annamo de farmacia che oggi ce brucia lo stomaco… Già felice per la prima figurina di cacca fatta vado a casa dei clienti che un pochetto infastiditi accettano perché l’importante è essere sereni e sicuri del mutuo. Quindi si va avanti. Attendiamo la perizia, che arriva velocissima, talmente veloce che la fanno al volo ed io non posso presenziare, ma la casa è tutta regolare ed il perito dice che il valore è ampio, poi ci hanno pure dato de meno, quindi manco a stasse a preiccupà. 

Difatti nel giro di pochi giorni ci chiama la banca che è tutto a posto, apertura conto, spiegazioni varie, accredito stipendio e procedura antifrode. Fanno il compromesso e gli danno 25 mila euri. 

Tutto ok, possiamo fissare la data ma non prima del 7 giugno che la parte venditrice è in vacanza all’estero. Fissiamo la data a venerdì scorso 14 / 06 ( si, lo so , de Venere e de Marte nun se compra, nun se parte e nun se da inizio all’arte. Ma mica semo superstiziosi). 

Aspettiamo la bozza della banca, che tarda ad arrivare, chiamate loro a me e mie alla banca, ma che ce sta qualche problema? Ma no, assolutamente, stiamo solo in Ritardo perché siamo pieni di pratiche. Giovedì mattina, UN GIORNO PRIMA la banca mi chiama e mi dice che ops AVETE UN PROBLEMA ( si, le banche so come gli avvocati, quando il culo serve da parcheggio per le bici è SOLO IL TUO). 

Quindi ricapitolando stiamo a 24 ore dalla stipula, la famiglia di amici ha anticipato 25mila euro, tutti i risparmi disponibili e la banca pensa che gli possono bastare 124.000 invece dei 140 iniziali ed i 134 accordati. Chiamo il papà che oramai me sembra Aldo Fabrizi nella famoso film LA FAMIGLIA PASSAGUAI e gli spiego la cosa prendendo appuntamento per la sera con l’intento di trovare una soluzione.

La sera mi trovo anche l’agente immobiliare ed il fratello del PASSAGUAI. La venditrice ha già girato i soldi per ricomprare e la sua stipula è prevista per il 26 giugno. Non abbiamo tempo per cambiare banca o chiedere di risolvere il problema con la banca cercando di capire cosa sia successo ( ci verrà spiegato ma sinceramente abbiamo tutti creduto poco alla motivazione addotta che non è riconducibile ai clienti ).

Riusciamo a trovare una soluzione ma oramai la stipula si sposta. Lo zio fa un bonifico al ragazzo giovedì sera per i 10 mila mancanti. Il notaio non ha spazio prima del 28, SAREBBE COMUNQUE CATASTROFE. Lo chiamo al cellulare, gli spiego la cosa e trova uno spazio per stamattina lunedì 17 nel suo ufficio non è proprio accanto alla banca, che mica me pare così fico rispetto a venerdì ecc .

Comunque, la banca manda il contratto stamattina, appuntamento tarda mattinata arriviamo dal notaio ed il bonifico de zio NON È ARRIVATO. La signora che vende NON ACCETTA ASSEGNI che comunque avrebbe potuto incassare domattina una volta lavorato il bonifico, e pretende il circolare, chiediamo 12 mila autorizzazioni e spostiamo tutti i pagamenti delle spese tra notaio agenzia ecc di 24 ore e riusciamo a trovare l’ennesima quadra. 

Il direttore riesce a preparare i circolari ma tarda un’ora, intanto leggiamo la compravendita. Cazzo, l’APE È SBAGLIATA, non si può stipulare il mutuo stavolta il problema è della venditrice. Mentre il gaviscon viaggia come le droghe in un rave party, il geometra della signora è irrintracciabile, ma ne trovano un altro che conosce la casa ed ha redatto l’ape per un altro appartamento in vendita nel palazzo. L’APE ARRIVA IN MEZZORA.

Alla fine stipuliamo e finiamo per le 14, alle 15 dobbiamo essere in banca a firmare altre scartoffie. Arriviamo in taxi alle 14:40 coi clienti, prendiamoci una cosa al volo per pranzo, entriamo ed una ragazzina rovescia un bicchiere di coca cola addosso al sig. Passaguai, io nel frattempo mi macchio la camicia bianca come mio solito.

Alle 15 siamo in banca e per le 17 finiamo. Distrutti fisicamente e psicologicamente prendiamo la strada del ritorno.

CE L’ABBIAMO FATTA!!!! Tu che tipo di carta peschi a monopoli? OPPORTUNITÀ O IMPREVISTI?

Io sono abituato ad affrontare i secondi ed a far in modo che diventino OPPORTUNITÀ. 

Riempi il forum e fatti seguire.

    Acconsento al trattamento dei dati personali maggiori informazioni
    Accetto che i dati verranno elaborati da un consulente del credito iscritto all'OAM

    (*) I dati contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.